Corato adotta il P.I.R.U.-Ambito del Centro Storico redatto da finepro s.r.l.

Con deliberazione di Consiglio Comunale del 30/07/2012, è stato adottato il P.I.R.U. per l’ambito del Centro Storico di Corato, in variante al P.R.G.. Esso seguirà i dettami della L.R. 21/2008 sulla Rigenerazione Urbana…
L’area in oggetto riguarda il nucleo antico e le aree e servizi immediatamente adiacenti ed è denominata “Ambito 1” nel Documento Programmatico per la Rigenerazione Urbana, approvato con Delibera di Consiglio Comunale n.55 del 28.07.2009.
Il Problema principale del centro storico è il suo spopolamento in quanto a fronte di una capacità insediativa di 2.340 abitanti risulta abitato da poco più di 500 persone, malgrado le iniziative dell’Amministrazione comunale che ha investito risorse importanti per realizzarvi infrastrutture a rete e servizi.
Le cause di tali situazioni sono:

  • la presenza di forti detrattori urbani come edifici pericolanti e puntellati in più parti e spazi pubblici indefiniti e a volte inaccessibili;
  • una normativa urbanistica vigente che non consente di intervenire proprio sui casi di degrado urbano edilizio più gravi;
  • la mancanza di servizi di quartiere in grado di garantire condizioni di vivibilità adeguate per i residenti.

L’obiettivo primario della rigenerazione urbana per questo ambito è quello di riportare la gente nel nucleo antico, siano essi residenti o fruitori, attraverso la riqualificazione del tessuto edilizio, potenziando le infrastrutture e i servizi urbani e stabilendo un equilibrio tra domanda e offerta di servizi di quartiere soprattutto nelle parti più interne. Esso si pone in continuità con la linea di recupero attuata negli ultimi anni e porterà al completamento della stessa agendo sui detrattori fonte di degrado che ancora sussistono in alcune “sacche” di tessuto urbano del nucleo antico.
Le attività del presente programma integrato sono mirate a ridare al nucleo antico il suo originario significato di centralità nella vita cittadina. La rigenerazione si configura come strumento attuativo delle previsioni dei piani urbanistici vigenti, tra cui il Piano di Recupero, proponendo una serie di interventi mirati al completamento ed alla valorizzazione del recupero ad oggi in atto.
Le azioni previste possono essere raggruppate in due categorie principali:
a) Integrare la normativa urbanistica vigente per permettere il recupero dei ruderi e degli isolati pericolanti;
b) Realizzare talune opere pubbliche prioritarie finalizzate alla valorizzazione del tessuto storico e alla dotazione di servizi alla residenza;
Gli interventi previsti formano un sistema integrato, una rete costituita da progetti puntuali ed interventi di collegamento tra gli stessi, in modo da attuare una riqualificazione generalizzata dell’area interessata.

FINEPRO S.r.l.
Via Nino Rota, 3
70011 Alberobello (BA)
t. +39 080 432 56 41